LA PROVA DEL CUOCO: I CHEMELLO PRONTI PER LA FINALISSIMA

LA PROVA DEL CUOCO: I CHEMELLO PRONTI PER LA FINALISSIMA

mercoledì 23 maggio 2012

Il “Vota Antonio” ha funzionato fin qui alla perfezione per premiare la bravura degli chef vicentini Antonio Chemello e il figlio Marco, ma la prova più impegnativa sarà domani (giovedì 24 maggio) quando affronteranno i colleghi della Liguria per aggiudicarsi l’edizione 2012 della Sfida del Campanile. La gara fra le tradizioni gastronomiche del Belpaese, che va in onda alle ore 12.00 su Rai Uno, con la trasmissione televisiva “La Prova del Cuoco”, è giunta infatti alla finalissima e i Chemello, ancora una volta, se la giocheranno alla grande.

“Devo ringraziare i vicentini – afferma Antonio Chemello, chef del Ristorante Da Palmerino di Sandrigo e Consigliere dell’Associazione provinciale Ristoratori-Confcommercio - che con il loro voto via sms ci hanno permesso di vincere ben sette volte le competizioni tra i fornelli con altri chef portabandiera delle tradizioni gastronomiche regionali”. La trasmissione, di volta in volta, si è trasformata in un’autentica passerella per le tante tipicità nostrane, ed ora avrà il suo momento culminante proprio nella puntata di domani, dove ancora una volta il voto dei “tifosi” vicentini e veneti sarà essenziale. “Vincere sarebbe un sogno – afferma Chemello – e soprattutto sarebbe un bel modo di comunicare a tutta l’Italia che la cucina tradizionale vicentina e veneta e i prodotti del nostro territorio non sono, davvero, secondi a nessuno”. E proprio per questo l’invito al voto viene anche dalla Confcommercio di Vicenza, l’associazione più rappresentativa della ristorazione berica.

Per far vincere l’enogastronomia di casa basta mandare un sms al numero 4784781 (con il codice 1, assegnato al Veneto), o, da telefono fisso, chiamare il numero 894222 ed esprimere la propria preferenza (si possono esprimere fino a cinque voti). Si premieranno così, oltre alla simpatia dei due cuochi vicentini, la loro abilità tra fornelli e telecamere, anche due straordinari piatti studiati per l’occasione. Antonio Chemello preparerà una “Millefoglie di asparagi con seppioline”, utilizzando gli asparagi bianchi di Marola, quelli verdi di Verona e le seppioline della laguna di Venezia. Il tutto adagiato su un “cappuccino di pomodoro”, realizzato con una particolare lavorazione che utilizza anche l’olio dei Colli Berici. “E’ una ricetta inedita, fresca ed estiva, nella quale ho voluto fondere tanti prodotti della nostra regione: un autentico omaggio al Veneto”, spiega Chemello. Il figlio Marco, invece, presenterà una ricetta bassanese del 1400, studiata sulla base delle ricerche dell’esperto Otello Fabris (Cavaliere della Confraternita del Bacalà, oltre che studioso delle tradizioni gastronomiche). Si tratta di un “Raviolo ripieno con pesce salmerino del Brenta”, realizzato con una pasta fatta con pane secco, formaggio e uovo. Il raviolo sarà condito con erba maresina proveniente dalla Vallata dell’Agno e sarà presentato su un “letto” di piselli di Borso del Grappa.

E il Bacalà alla Vicentina, uno dei pezzi forti della nostra tradizione? “Lo abbiamo già presentato nelle scorse puntate e non potevamo ripeterci – spiega Antonio Chemello -. Di certo però non mi lascerò sfuggire l’occasione per ricordare, a tutti i telespettatori de La Prova del Cuoco, caratteristiche e bontà del piatto principe della cucina vicentina”.


Ristoratori di Vicenza
App I Ristoratori di Vicenza in Apple Store App I Ristoratori di Vicenza in Google Play
Ristoratori di Vicenza
Scarica l'App dei Ristoratori di Vicenza
Newsletter