VIA QUERINISSIMA 2012

VIA QUERINISSIMA 2012

venerdì 3 agosto 2012




23 agosto
Dopo Innsbruck il viaggio della Via Querinissima è continuato verso Bolzano dove la delegazione è stata ricevuta dal Sindaco Luigi Spagnolli e dal presidente dell'Azienda di Soggiorno Dado Duzzi. I “nostri Ambasciatori” sono ormai prossimi alla meta finale, dopo aver toccato tra le altre anche le città di Trondheim, Bergen, Goeteborg, Bruges, Augsburg, Basilea, Innsbruck. Un viaggio, questa volta, non in nave, ma in Fiat 500 con al seguito un carico, ovviamente, di 60 stoccafissi norvegesi.








22 agosto
Un'altra targa della Confraternita segnala, fuori dall’Italia, un ristorante capace di far assaporare il Bacalà alla Vicentina secondo la ricetta tradizionale. I componenti della via Querinissima hanno infatti inserito anche il ristorante “Solo Vino” di Innsbruck tra i locali consigliati dalla Confraternita, dopo aver verificato la bontà del piatto preparato. E per segnalare che anche nella “Capitale delle Alpi” è sbarcato il vero Bacalà alla Vicentina hanno consegnato la targa ufficiale della Confraternita.






22 agosto
La Via Querinissima tocca l’ultima tappa fuori dall’Italia e arriva ad Innsbruck, la capitale del Tirolo austriaco. E anche qui la spedizione vicentina viene ricevuta con tutti gli onori. Ad accogliere la delegazione impegnata nella rievocazione del viaggio di ritorno del Querini nella Serenissima sono stati Patrizia Moser, assessore alla Cultura dlla città; Karl Gostner, presidente APT del Sud Tirolo, Hermann Weiskopf, direttore al Turismo e Guido Vianello, direttore Marketing APT Sud Tirolo, oltre che alcuni giornalisti della stampa locale. Da tutti è arrivato l’impegno a far conoscere, anche in Tirolo, la storia del Querini e della nascita del Bacalà alla Vicentina, che potrà essere assaporato anche in terra austriaca secondo la ricetta tradizionale.





21 agosto
Una delle ultime tappe estere della Via Querinissima: a Basilea, in Svizzera, i componenti della spedizione hanno incontrato il Console italiano Gaetana Ferruggio e il direttore della Camera di Commercio italiana per la Svizzera Bruno Indelicato, che hanno manifestato tutto il loro entusiasmo e sostegno all’iniziativa.
Il rientro è vicino, previsto per giovedì 23 agosto, non prima però di essere passati per un altro degli 11 Paesi toccati dalla Via Querinissima: l’Austria.





20 agosto
Passaggio a Mühlacker, in Germania, per la spedizione Via Querinissima, dove i rappresentanti della Confraternita del Bacalà alla Vicentina hanno incontrato i rappresentanti del Comitato che cura il gemellaggio con la città di Bassano del Grappa





19 agosto
Una targa della Confraternita del Bacalà alla Vicentina svetta in un ristorante del Lussemburgo. Durante la Via Querinissima, infatti, i delegati del sodalizio hanno conferito al ristorante Go4Lunch e allo chef Yves Legendre, l’importante riconoscimento per la capacità di preparare e servire il Bacalà alla Vicentina secondo la ricetta originale. L’evento, a cui ha partecipato anche  il consigliere del circolo Vicentini nel Mondo del Lussemburgo Manuel Rizzo, ha suggellato un’altra importante tappa verso un piatto della tradizione locale  sempre più internazionale.





19 agosto
Anche la città di Lussemburgo, capitale del Granducato,  ha accolto la Via Querinissima con tutti gli onori, anche grazie alla collaborazione “in loco” della famiglia Rizzo, originaria di Sandrigo.
La delegazione vicentina ha incontrato il sindaco Xavier Bettel e l’ambasciatore italiano in Lussemburgo Raffaele de Lutio, che hanno anche invitato la Confraternita del Bacalà alla Vicentina a partecipare, nel marzo del 2013, alla “Festa internazionale della vacanza” per promuovere il piatto tipico berico.





18 agosto
Fausto Fabbris e Carlo Pepe, rispettivamente vicepresidente e tesoriere della Confraternita del Bacalà alla Vicentina, consegnano al vicesindaco della citta di Brugge, Jean Marie Bogaert, la pergamena ricordo del passaggio della Via Querinissima nella città belga.
Oltre alle autorità cittadine, la delegazione vicentina ha incontrato qui anche Jean Pierre Drubbel, direttore del Compartimento Turismo, lo storico Julien de Jaeger e il presidente degli alpini del Belgio Mario Agnoli.





17 agosto
Per rendere omaggio al passaggio della Via Querinissima, la città di Brugge ha aperto gli archivi storici alla delegazione della Confraternita del Bacalà alla Vicentina: ecco un’immagine di un sigillo originale della Repubblica di Venezia, a testimonianza di quanto questo centro fosse importante nei commerci con la Serenissima. Va da sé che il Querini non poteva, nel suo viaggio di ritorno, non fare tappa proprio qui.





17 agosto
La Via Querinissima tocca un’altra importante tappa nella “rievocazione” del viaggio di ritorno del Querini in terra veneta. Ecco la 500 gialla della Confraternita del Bacalà alla Vicentina nella piazza principale della cittadina belga di Brugge.





13 agosto
Continua il viaggio della 500 gialla targata Confraternita del Bacalà alla Vicentina, che sta percorrendo la via Querinissima. Dopo i passaggi per Vadstena e subito dopo, Goteborg, si sta dirigendo verso un'altra tappa che il Querini toccò durante il suo ritorno in terra veneta.





12 agosto
I componenti della spedizione Via Querinissima si trovano ancora a Vadstena, dove, lo ricordiamo, il Querini si fermò per pregare dinnanzi le spoglie di Santa Brigida.
Per ringraziare l´Amministrazione della città svedese dell’accoglienza riservata alla Confraternita del Bacalà, il tesoriere del sodalizio, Carlo Pepe, ha consegnato una pergamena ricordo del viaggio al vice sindaco Gunnar Jivegard.





11 agosto
Un momento di relax per la spedizione: il sindaco della città di Vadestena, in Svezia (dove sono conservate le spoglie di Santa Brigida, patrona del paese scandinavo) ha invitato a pranzo i componenti della via Querinissima. Nel menu non c’è lo stoccafisso, ma una “sfilata” di piatti tipici svedesi, tra cui i famosi gamberi bolliti.





11 agosto
La Via Querinissima continua a percorerre le strade svedesi. Questa volta il traguardo è Vadstena, dove ad attendere  la delegazione della Confraternita del bacalà alla Vicentina c’è il Vicario della cattedrale di Vadstena, il sindaco della città e amici svedesi.





11 agosto
Terza tappa del viaggio del Querini, che la spedizione della Confraternita del Bacalà alla Vicentina sta ripercorrendo, è stata la cittadina di Söderköping, porto rilevante per i commerci ittici del passato e oggi, importanze località turistica svedese. Anche qui la delegazione vicentina è stata accolta con gli onori di casa.





10 agosto
La Via Querinissima raggiunge una delle principali tappe del viaggio: la cittadina di Trondheim, da dove il Querini iniziò il suo viaggio di ritorno via terra a Venezia. Qui i “nostri” hanno ricevuto  la solenne benedizione del vescovo di Nidaros, così come avvenne al Querini 580 anni fa





7 agosto
Mentre continua il viaggio della Via Querinissima, la stampa locale si sta occupando diffusamente dell’evento. Ecco una foto del principale quotidiano della zona, che ha dedicato due pagine alle celebrazioni avvenute all’isola di Røst.






6 agosto
E’ iniziata ufficialmente La Via Querinissima. I componenti della spedizione, emulando le gesta del Querini, sono salpanti in barca da Røst, come fece il navigatore, per raggiungere la città di Trondheim con a bordo 60 stoccafissi. Da lì il Querini continuò il viaggio usando i mezzi dell’epoca, mentre i “nostri” lo faranno a bordo della Fiat 500 color giallo Confraternita.





5 agosto
Ancora sull’Isola di Røst, dove i componenti della spedizione Via Querinissima e i massimi rappresentanti della Confraternita del Bacalà alla Vicentina hanno consegnato il collare della Confraternita al Sindaco di Rost Tor Arne Andreassen.





4 agosto
La festa organizzata il 4 agosto per celebrare la Via Querinissima è stata per l'Isola di Røst un evento imponente per il numero straordinario di persone presenti sull'Isola, con uno sbarco nella sola mattinata di sabato di 1.500 persone.
Tra gli appuntamenti significativi di sabato, la prima del musical “IL QUERINI” messo in scena dagli abitanti di Røst e da alcuni professionisti d'opera di Oslo (lo spettacolo è stato ripreso totalmente dalla Tv nazionale norvegese) e la festa vera e propria con distribuzione di Bacalà alla Vicentina a tutti i partecipanti. E per onorare la “patria” del Bacalà alla Vicentina, un’intera isola è stata dedicata a Sandrigo.





3 agosto
I componenti della spedizione Via querinissima subito al lavoro. Eccoli, in questo video, mentre preparano il Bacalà alla Vicentina per la grande festa che si terrà il 4 agosto a Røst.





3 agosto
Un’altra immagine dell’incontro ufficiale con le autorità di Røst: il presidente della Confraternita Luciano Righi consegna al sindaco di Røst Tor Arne Andreassen una pergamena creata appositamente per la Via Querinissima.





3 agosto
I componenti della Via Querinissima sono arrivati ufficialmente all’isola di Røst. Ad accoglierli, il sindaco della città norvegese Tor Arne Andreassen  ed altre autorità. In questi stessi giorni, presenti a Røst, anche Luciano Righi, presidente della Confraternita del Bacalà alla Vicentina, rappresentanti del Fan Club Bacalà di Gattinara (Vercelli) e il Sindaco di Sandrigo Giuliano Stivan.





2 agosto

E’ il momento di fare riposare i mezzi. La Fiat 500 e i camper della Via Querinissima prima di imbarcarsi al porto di Bodø per raggiungere, dopo 7 ore di navigazione, l’agognata Røst..





2 agosto

Røst si avvicina: i componenti della spedizione “Via Querinissima” hanno raggiunto oggi il Circolo Polare Artico. Ecco una foto di gruppo a testimonianza del raggiungimento di questa importante tappa del viaggio.





1° agosto 2012

Pronti, via: la Fiat 500 gialla della Confraternita del Bacalà alla Vicentina ha iniziato domenica 29 luglio il  trasferimento da Sandrigo (VI) a Røst, in Novergia. Sarà questo, infatti, il punto di partenza della “Via Querinissima”, un viaggio attraverso 11 Paesi europei con il quale il sodalizio intende promuovere il piatto principe della tradizione gastronomica locale in occasione del 25° della propria fondazione (clicca qui per saperne di più)..
L’equipaggio, seguito da 3 camper di supporto, sta in queste ore completando i 3.700 chilometri che separano Sandrigo da Røst: tanta è infatti la strada da percorrere per portarsi nell’isola norvegese, che è un po’ il “giacimento” dello stoccafisso che giunge a Vicenza per la preparazione del piatto.
Ecco le prime foto della “spedizione” a cui partecipano Fausto Fabbris, vicepresidente della Confraternita e presidente della Pro Sandrigo; Antonio Chemello, coordinatore del “Gruppo Ristoratori del Bacalà alla Vicentina”; Carlo Pepe, tesoriere della Confraternita del Bacalà ed Ennio Dall’Amico, rappresentante dei Bacalà Club.
Oggi l’equipaggio è arrivato a 10 chilometri dal Circolo Polare Artico ed esattamente a Mo-i-rana. Durante il percorso di avvicinamento non è mancato qualche “imprevisto”; così, tra le foto, fa capolino anche l’intero equipaggio intento a spingere il camper Capobranco, impantanato durante una sosta in un campeggio in direzione Trondheim.




LA CONFRATERNITA DEL BACALA' ALLA VICENTINA


Ristoratori di Vicenza
App I Ristoratori di Vicenza in Apple Store App I Ristoratori di Vicenza in Google Play
Ristoratori di Vicenza
Scarica l'App dei Ristoratori di Vicenza
Newsletter