IL GRUPPO RISTORATORI “LE BUONE TAVOLE DEI BERICI” HA ASSEGNATO IL PREMIO MEMORIAL SEVERINO TRENTIN

IL GRUPPO RISTORATORI “LE BUONE TAVOLE DEI BERICI” HA ASSEGNATO IL PREMIO MEMORIAL SEVERINO TRENTIN

venerdì 21 settembre 2012

Una serata di alta cucina che ha fatto onore alla memoria di Severino Trentin, l’indimenticato cuoco della Trattoria Zamboni e anima, per molti anni, del gruppo di ristoratori vicentini “Le Buone Tavole dei Berici”.  D’altronde l’occasione era speciale, perché l’ultimo appuntamento con le “Serate Enogastronomiche”, andato in scena ieri (20 settembre) proprio alla Trattoria Zamboni con una cena dal titolo “Aspettando l’equinozio d’autunno”, è stato  anche la fase conclusiva del “Memorial Severino Trentin”. Al concorso, indetto da “Le Buone Tavole”, hanno partecipato sei studenti dell’Istituto Alberghiero Pellegrino Artusi di Recoaro Terme, giovani promesse della cucina vicentina che hanno affiancato gli chef nel ciclo di serate, proponendo un loro piatto sottoposto al giudizio dei commensali.
Ad aggiudicarsi il primo premio, messo in palio dalla Extracooking System di Thiene, è stato Daniele Acclini di Trissino, ma al di là dell’esito della gara tutti i partecipanti, accompagnati per l’occasione dal preside dell’Istituto Giorgio Guerra, sono stati accolti dall’entusiastico applauso dei presenti. Dunque complimenti anche a Matteo Cazzola di Isola Vicentina, Giovanni Maltauro di Recoaro Terme, Giulia Cumerlato di Isola Vicentina, Massimo Orlando di Vicenza e Nicola Acquasaliente di Isola Vicentina. I quali hanno ricevuto anche l’elogio dei giornalisti enogastronomici che nei mesi scorsi avevano presentato le singole serate: Renato Malaman, Giovanni Veronese, Denise Battistin, Luigi Costa, Morello Pecchioli, Roberto Bolis e  Antonio Di Lorenzo. E proprio Di Lorenzo, curatore della pagina del Gusto de Il Giornale di Vicenza, ha aperto la serata con un toccante ricordo di Severino Trentin, sottolineando le sue indubbie qualità professionali e imprenditoriali e la sua grandissima carica di umanità.

Poi la “parola” è passata ai profumi e ai sapori autunnali di una cena ricca di spunti interessanti, con i piatti preparati dagli chef dei singoli ristoranti: Il Piccolo Mondo  di Zovencedo, il Ristorante Primon di Noventa Vicentina, la Vecchia Osteria Toni Cuco di Grancona, l’Antica Osteria da Penacio di Soghe di Arcugnano, la Trattoria Isetta di Pederiva di  Grancona, l’Antica Trattoria Al Sole di Castegnero e ovviamente, la Trattoria Zamboni  di Lapio di Arcugnano.

Se, ora, il ciclo delle “Serate enogastronomiche” si è concluso, gli impegni del Gruppo, aderente a Confcommercio Vicenza, non si esaurisce qui. Continuano, infatti, le “Serate della Tradizione”, vale a dire gli appuntamenti mirati a valorizzare i piatti della cucina vicentina, opportunamente rivisitati. Il 27 settembre tocca a “L’autunno dell’Arcimbolbo” all’Antica Trattoria Al Sole, il 5 ottobre è la volta di “Tecie che pipa…” all’Antico Ristorante Primon, e il 26 ottobre va in scena, alla Vecchia Osteria Toni Cuco, “Sua maestà el mas-cio”.

Ristoratori di Vicenza
App I Ristoratori di Vicenza in Apple Store App I Ristoratori di Vicenza in Google Play
Ristoratori di Vicenza
Scarica l'App dei Ristoratori di Vicenza
Newsletter